Cittadini | Imprese | Versione grafica
Facebook | Twitter | Youtube | RSS


L’Autorità di Audit è autorità pubblica regionale designata per ciascun programma operativo, che ha il compito di verificare l’efficacia operativa dei sistemi di gestione e di controllo. Essa, inoltre, monitora l’ottemperanza dei progetti alle normative nazionali ed europee pertinenti.

Ogni programma operativo, insieme a un’Autorità di Gestione ed una di Certificazione, ha una propria Autorità di Audit, che adempie a tutte le funzioni corrispondenti a quanto definito dal Regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 dicembre 2013.

In Regione Campania, per il POR FESR e FSE, l'Autorità di Audit risponde direttamente al Presidente della Giunta e rientra fra le strutture indipendenti esterne alle Direzioni Regionali al fine di garantirne autonomia organizzativa, gestionale e finanziaria.

Tra le mansioni dell’Autorità di Audit, vi è quella di verificare l’efficacia operativa dei sistemi di gestione e di controllo messi in atto per l’attuazione dei POR (valutazione dei sistemi di controllo). Pertanto, essa ha il compito di eseguire controlli (audit di sistema, audit delle operazioni, audit dei conti e della performance) che si concentrano, principalmente, sulla spesa dichiarata e su un campione adeguato di operazioni in relazione a tali spese. I controlli di audit, cui sono sottoposte tali spese, si basano su un campione rappresentativo e su metodi di campionamento statistico scelti fra quelli suggeriti dalla Commissione europea.

Garantire un’adeguata separazione delle funzioni tra le autorità principali (autorità di gestione/enti di certificazione, organismi intermedi) è, inoltre, parte integrante di questi controlli.

La strategia di Audit è il documento di pianificazione che stabilisce la metodologia di audit, il metodo di campionamento per le attività di audit sulle operazioni e la pianificazione delle attività di audit in relazione ai primi tre periodi contabili e deve essere aggiornata annualmente a partire dal 2016 e fino al 2024 compreso.

Le procedure che l’Autorità segue per lo svolgimento delle proprie funzioni sono invece descritte nel Manuale dell’Autorità di Audit, il documento che definisce le procedure e gli strumenti di controllo (check-list) da utilizzare per tutte le attività previste.

L'Autorità di Audit, inoltre, è tenuta a presentare alla Commissione europea un Rapporto Annuale di Controllo ed all’IGRUE (Ispettorato Generale per i rapporti finanziari con l'Unione europea) del Ministero Economia e Finanze – Ragioneria Generale dello Stato, in quanto Organismo di coordinamento nazionale delle Autorità di Audit.

Contatti